Venice, the north lagoon - giacomo de donà - nature photography and guiding

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROJECTS
VENICE, the north lagoon

Serenità, quiete, silenzi, odori, brezze, orizzonti, nebbie, umidità, tramonti, ali, piume, becchi, acqua dolce, acqua salata, sabbia, canneto, bosco, silenzi, quiete, serenità. A pochi chilometri dalla città dell'acqua, dove il dedalo di canali e calli ricorda la frenesia di un formicaio di montagna, si estende un labirinto di paludi, barene, canneti, laghi, "valli da pesca" che danno al visitatore, anche occasionale, una rara sensazione di equilibrio. Un mondo, vasto a tal punto da escludere i rumori dell'uomo, ovattato dalle nebbie, dall'acqua e dai canti delle migliaia di uccelli che qui vi trovano, riparo e cibo. Eppure, proprio l'equilibrio, in questo luogo, è a rischio.
Come le Dolomiti Bellunesi racchiudono al loro interno valli ancora selvagge dove il turismo di massa non è arrivato, anche il litorale Veneto gode, in alcuni luoghi, di veri santuari per la vita selvatica. Una costa alta nell' Adriatico, così vicina alle montagne, così esposta ai venti dell' Est. Un territorio estremo, molto caldo d'estate, umido e freddo d'inverno, che racchiude ambienti e situazioni più simili a quanto ti aspetti dai paesi Nord Europei piuttosto che al mar Mediterraneo.
Una tappa della rete ecologica europea importantissima per il fenomeno delle migrazioni. Un richiamo irresistibile anche per il naturalista fotografo, desideroso di seguire la natura, qui, a ritmo di marea.
info@giacomodedona.com | P.IVA 01173970250 |  © 2018 Giacomo De Donà
Torna ai contenuti | Torna al menu